Follow by Email

domenica 7 ottobre 2012

OCCHIO: TRA FORMIA E SANTI COSMA E DAMIANO SCIPPATORI SERIALI AL LAVORO!






ALTRI sei scippi realizzati
nel corso di una mattinata
tra Formia e Santi Cosma e
Damiano, e che si aggiungono a quelli compiuti a
Minturno nei
giorni scorsi,
sono stati registrati nelle
ultime quarantotto ore.
Non più un
caso isolato e
unico ma una
vera e propria
escalation che
mette in serio
pericolo la sicurezza delle
persone. Collanine soprattutto, strappate con forza
ad anziane a
passeggio o a
far la spesa a
Piazza Risorgimento, a
Gianola nei
pressi della
chiesa ma anche una borsa
nel quartiere
di San Giulio.
E sempre con
modalità analoghe. In due
si avvicinano a bordo di uno
scooter chiedendo indicazioni stradali o informazioni
su un nuovo locale appena
aperto, la donna, spesso anziana ma non sempre, si
avvicina per offrire il proprio aiuto. Ed ecco che scatta lo scippo dei due malintenzionati, incuranti che la
vittima caschi a terra o resti
in piedi. Sempre la stessa
azione, senza soluzione di
continuità e ripetuta con
continui spostamenti da un
comune all’altro. E non solo, la settimana scorsa in
occasione di due scippi realizzati a Minturno nella zona di Tufo, allo stesso orario, se ne era realizzato un
altro a Formia. Presto per
dire se si tratti di persone
tutte appartenenti a uno
stesso gruppo d’azione, addirittura organizzati per
muoversi contemporaneamente così da aumentare le
difficoltà delle forze dell’or -
dine, o di una casualità. Sicuramente facile per gli
scippattori rivendere le catenine rapinate in qualche
negozio di Compro Oro che
negli ultimi anni, in conseguenza della crisi economia, sono sorti un po’ ovun -
que. Le forze dell’ordine
intanto lavorano alacremente per ricostruire ogni dettaglio di quanto avvenuto negli ultimi giorni. Proprio alcune vittime, nel riferire le
modalità di azione degli
scippatori, avrebbero offerto degli indizi interessanti
agli inquirenti. Che comunque nulla hanno a che vedere con l’uomo arrestato venerdì dai carabinieri grazie
all’intervento di quattro ragazzi che avevano notato la
scena. In quel caso, è contata solo la disperazione.
DA LATINA OGGI 7.10.12

Nessun commento:

Posta un commento