Follow by Email

domenica 28 ottobre 2012

CASTELFORTE DIFENDE LA SUA CASERMA E DICE NO ALL'ACCORPAMENTO CON QUELLA DI SANTI COSMA E DAMIANO!






NO all'accorpamento della stazione dei carabinieri di
Castelforte a quella di Santi Cosma e Damiano. E' questo
il motivo della convocazione dei capigruppo disposta dal
presidente del consiglio, Gianpiero Forte, che vuole
fissare la data di un consiglio comunale per approvare un
ordine del giorno che intende salvaguardare la locale
caserma dell'Arma. «C'è - ha detto Gianpiero Forte -
un'ipotesi di accorpamento della caserma di Castelforte
con quella di santi Cosma e Damiano. Ciò sarebbe la
conseguenza della ‘spending rev i ew ’, che andrebbe a ripercuotersi
anche sul nostro territorio, in quanto sarebbe tagliato il pagamento del
fitto dello stabile che ospita la stazione dei carabinieri. Un centro
come il nostro non può rinunciare
ad avere un presidio dell'Arma, visto che si tratta di una città turistica,
che si trova al confine con la Campania. Tra l'altro nelle vicinanze c'è
un ufficio postale, la banca e la
presenza dei militari costituisce un
deterrente. Noi come amministrazione abbiamo il dovere di preservare la stazione dei carabinieri ed è per questo che
abbiamo presentato una proposta al comando provinciale dell'Arma ed anche al Prefetto. Come amministrazione daremmo in uso gratuito, con scadenza novantennale,
l'edificio che ospita la stazione dei carabinieri di Castelforte. Ciò non comporterà alcuna spesa, riuscendo così
a conservare la nostra stazione, che, grazie ai numerosi
interventi effettuati nel tempo, costituisce una garanzia
per tutti i cittadini». Un'iniziativa preventiva, prima che
l'accorpamento sia deciso in maniera definitiva

Nessun commento:

Posta un commento