Follow by Email

mercoledì 3 ottobre 2012

SCANDALO REGIONE LAZIO: I DEPUTATI PONTINI SI DISTINGUONO, HANNO INCASSATO PIU' DI TUTTI!






L’ABBIAMO sempre detto che il sud pontino è
lontanissimo da Roma. E il
rimborso chilometrico incassato ogni anno dal consigliere regionale Romolo
Del Balzo da Minturno, sta
lì a dimostrarlo: 21.756,60
euro. Google map alla mano, Del Balzo si «sobbarca» circa 300 chilometri a
volta, tra andata e ritorno.
Il totale, moltiplicato per
18 presenze mensili (il
massimo previsto) fa 1.800
euro. Chi risiede a oltre 15
chilometri dalla Pisana poteva usufruire del rimborso, calcolato per 0,40 centesimi ogni chilometro percorso. Per la benzina, si
calcola la residenza anagrafica. Nei rimborsi sono
compresi anche quelli per
Telepass e Ztl nel centro
storico di Roma.
Del Balzo, in questa speciale classifica, ha battuto
anche er Batman Fiorito, il
quale s’è portato a casa
«appena» 20.930,40 euro.
Dopo il consigliere di Minturno, la personale classifica dei consiglieri pontini
vede al secondo posto Gina
Cetrone da Sonnino, che di
rimborso nell’anno 2011
ha intascato 12.668,40 euro.
Appaiati al terzo posto,
Giovanni Di Giorgi e Stefano Galetto, anche loro
consiglieri Pdl. Per entrambi il rimborso chilometrico è stato pari a 8.812
euro. Poco più in basso, il
consigliere regionale del
Partito democratico Claudio Moscardelli, per il quale la Regione Lazio ha versato nel 2011 8.262 euro
tondi.
Appena tre consiglieri
hanno rinunciato al rimborso chilometrico: si tratta di Angelo Bonelli (Verdi), Francesco Storace
(Destra) e Roberto Carlino
(Udc). Angelo Bonelli, capogruppo dei Verdi, ha rinunciato a tutto: «Niente
rimborso chilometrico,
niente telepass, niente
Ztl». Il 20 luglio, Bonelli
scrive al presidente del
consiglio regionale Mario
Abbruzzese: «Non avendo
una macchina e qualora il
contributo fosse erogato a
mio favore, chiedo di voler
provvedere alla sua rimozione».

DA LATINA OGGI DEL 3.10.12

Nessun commento:

Posta un commento