Follow by Email

venerdì 5 ottobre 2012

CENTRALE DEL GARIGLIANO. PERCHè MANCANO I DATI EPIDEMIOLOGICI RELATIVI AL SUD PONTINO?






QUANDO si riunirà il tavolo della
trasparenza? Quali sono i risultati delle
analisi ambientali e delle indagine epidemiologiche? Queste e altre domande sono state poste all’assessore regionale campano, Giovanni Romano, dal
Comitato Antinucleare del Garigliano
e dal comitato civico San Castrese, in
merito alla ex centrale nucleare omonima. I componenti del comitato si
attendevano una nuova riunione del
tavolo della trasparenza, in considerazione dei lavori di decommissioning
allo stesso sito. E per questo hanno
inviato una lettera allo stesso amministratore della Regione Campania, che
ha replicato che il tavolo della trasparenza sarà convocato non appena la
Sogin e l’Ispra, principali interlocutori
del tavolo in virtù del ruolo di esercente e di ente controllore, daranno disponibilità. «In merito alle indagini epidemiologiche - ha aggiunto l’assessore
Romano - rientra nelle competenze
della sanità. In particolare con la recente legge regionale i registri tumori
sono istituiti per ambito provinciale
presso ciascuna Asl della Regione
Campania e la gestione degli stessi è
affidata al dipartimento di prevenzione». Sarebbero dati parziali, perchè non
terrebbero conto dei casi di neoplasie
registrate nel sud pontino, vicinissimo
alla centrale del Garigliano. Lo stesso
assessore campano all'ambiente, inoltre, ha precisato che «sono state richiesti alla Sogin i dati delle analisi ambientali, condotte in sito. Il Comune di
Sessa Aurunca - ha continuato Romano - in ogni caso è in possesso dei dati
ambientali. Circa l’a g gi o r na m e nt o
delle attività di decommissioning saranno esposte dalla Sogin in occasione
del prossimo tavolo della trasparenza;
comunque a oggi non risulta avviata
l’attività di smantellamento nè del camino, nè del reattore». Risposte non
proprio esaurienti che il comitato si
augura di poter avere al tavolo della
trasparenza, la cui data di convocazione è ancora da decidere, visto che si
attende la disponibilità della Sogin e
dell’Ispra.
 Nei precedenti incontri era
stato ribadito che le riunioni sarebbero
avvenute con cadenza trimestrale; l’ul -
tima convocazione del tavolo della trasparenza risale al marzo scorso.

Nessun commento:

Posta un commento