Follow by Email

sabato 6 ottobre 2012

IL MINISTERO APPROVA LO SMANTELLAMENTO DELLA CENTRALE DEL GARIGLIANO


LA ex centrale nucleare del Garigliano è il secondo sito in Italia,
dopo quello di Trino, che ha ricevuto il decreto di smantellamento. Infatti il Ministero dello Sviluppo
Economico, il 28 settembre scorso,
ha approvato il decreto che consente
a Sogin di avviare le attività di bonifica dell'isola nucleare. Un ok che il Ministero ha dato dopo il parere
positivo dell'autorità di sicurezza nucleare (Ispra) e
delle altre istituzioni competenti. In merito ci sono
delle novità, che saranno
rese note nel prossimo tavolo della trasparenza che
sarà convocato ed invocato
dal Comitato antinucleare
del Garigliano. Sono terminati i collaudi dell’edifi -
cio ex diesel adibito a deposito temporaneo e del
nuovo deposito temporaneo, denominato D1. In
particolare, per il deposito temporaneo ex diesel è in corso l’iter di
autorizzazione all’esercizio. Inoltre
è stato aperto il cantiere per le
predisposizioni degli impianti necessari per i successivi lavori di
demolizione del camino. A tal proposito è in corso, come è noto, l’iter
di gara per l'assegnazione dei lavori;
Un'altra gara invece è stata bandita
per la realizzazione del nuovo sistema di trattamento effluenti liquidi
radioattivi, denominato Radwaste,
mentre stanno per terminare i lavori
di realizzazione delle strutture di
coperture delle trincee, con i relativi
edifici e impianti ausiliari, per le
operazioni di bonifica delle trincee.
Infine nell’ambito delle predisposizioni necessarie per effettuare lo
smantellamento dei componenti e
delle prescrizioni per garantire l’in -
tegrità degli edifici turbina e reattore (sfera), stanno per partire i lavori
per il ripristino del rivestimento
protettivo delle due strutture. Comunicazioni che saranno discusse
nel prossimo incontro del tavolo
della trasparenza che dovrà organizzare l'assessore all'ambiente della Regione Campania, Romano,
competente per territorio. Il decreto
di smantellamento della centrale
nucleare Enrico Fermi di Trino (in
provincia di Vercelli) era stato
emesso nell'agosto scorso, come ufficializzato dalla Sogin. Dopo oltre
un mese e mezzo è toccato alla ex
centrale del Garigliano.

Nessun commento:

Posta un commento