Follow by Email

sabato 6 ottobre 2012

RAPINATORI DI SPIGNO: I DUE SANCOSIMESI RESTANO IN CARCERE PER I LORO PRECEDENTI!


RESTA in carcere Daniele Ghisa il 24enne di Santi
Cosma e Damiano, reo
confesso di avere tentato
di mettere a segno una
rapina insieme ad un complice ai danni di un rivenditore di moto. Ieri mattina il giovane è stato raggiunto in carcere dal
g   i u   d   i c   e
per le ind   a g   i n   i
p re li minari Guido Marcelli per
l’i n te rr ogatorio di
ga r a n z i a .
Il 24enne,
d   i   f e   s   o
d   a l   l   ’ a  vv o   c   a   t   o
A n   n a
Marciano, ha voluto rispondere alle domande
del magistrato. Ha raccontato come sono andate
le cose e specificato che
era lui ad impugnare la
pistola giocattolo. Di
averla persa nella colluttazione e di averla ripresa.
Anche se nella perquisizione il giocattolo non è
stato trovato. Al termine
dell’interrogatorio il gip
ha disposto la custodia
cautelare in carcere, nonostante la difesa avesse
chiesto una misura meno
afflittiva. Ma come per il
complice, Mario Liberato
30 anni anche lui di Santi
Cosma e Damiano, hanno
pesato i vari precedenti
penali piuttosto pesanti.
Anche per Liberato è stato
disposto il carcere quest’ultimo si è costituito
alle forze dell’or d in e
qualche giorno prima, venerdì scorso. Liberato nel
corso dell’i n t e rr o ga t or i o
davanti al gip Marcelli ha
ammesso tutto, e di avere
agito per necessità economiche. Il magistrato ha
confermato il carcere a
causa dei precedenti pesanti che gravano su Liberato, finito in manette qualche anno fa nell’ambito
de ll ’operazione «Squalo
Spagnolo» per cui è stato
condannato a tre anni di
reclusione. L'episodio si
verificò il 13 settembre
sera intorno alle 19.30, nei
pressi della statale 630
che collega Formia a Cassino. La rapina non andò a
buon fine in quanto i proprietari si sono opposti,
hanno reagito scaraventando una delle moto addosso i due rapinatori che
sono rimasti feriti.
Da LATINA OGGI DEL 6.10.12

Nessun commento:

Posta un commento