Follow by Email

martedì 17 luglio 2012

CASTELFORTE: IL PDL CHIEDE ALL'UDC UN MAGGIOR CONFRONTO POLITICO!




IL Pdl di Castelforte chiede un
chiarimento politico-programmatico e contesta le dichiarazioni pubbliche, invitando
l'Udc a ritrovare i luoghi naturali del confronto dialettico.
Una presa di posizione che, per
la prima volta da quando sono
iniziate le polemiche, vede
scendere in campo Alessandro
Testa, Vincenzo Gagliardi ,
Carmine Di Mambro e Antimo
Casale, tutti del Pdl, che, intervengono in merito alla difficile
situazione che si è creata tra il
sindaco Patrizia Gaetano e il
presidente del Consiglio comunale Giampiero Forte, entrambi dell’Udc. «Bisogna riprendere - hanno detto - il confronto
e la dialettica democratica
all’interno della maggioranza.
E' auspicabile un chiarimento
politico-programmatico, che
ponga fine alle tante fibrillazioni che non sono positive per
uno schieramento che si è proposto alle ultime amministrative con un progetto serio e credibile. Riteniamo, in questo delicato momento, del tutto fuori
luogo alcune critiche e risposte
di tipo personalistiche ed essere tutti consapevoli delle difficoltà che sta incontrando l’am -
ministrazione nel gestire la situazione al Comune di
Castelforte, resa ancora più
complicata dai tagli, minori
fondi a disposizioni ed emergenze sociali che affiorano
giornalmente. Auspichiamo un
ritorno al confronto costruttivo
delle parti evitando gratuite affermazioni e fughe in avanti».
Il Pdl rimprovera all'Udc di
Castelforte i «continui interventi a gamba tesa» e ricorda di
aver contribuito in modo determinante alla elezione di Patrizia Gaetano, con la quale condivide la responsabilità di governo. «Non discutiamo del
merito delle questioni sollevate
- hanno continuato Testa, Casale, Di Mambro e Gagliardi - ma
contestiamo questo metodo
scelto, che è stato fino ad ora,
quello del comunicato stampa,
un metodo con cui, l'Udc sta
abbandonando i luoghi naturali
del confronto dialettico interno
alla maggioranza, individuando, di volta in volta, terreni che
non riteniamo legittimi per la
discussione. Questo metodo
non porta da nessuna parte, è
sterile, impreciso, improduttivo di dinamiche di crescita della buona politica e non utile al
futuro di Castelforte». A tal
proposito il sindaco Patrizia
Gaetano, ha inviato un messaggio di pace agli alleati e in
particolare al presidente del
consiglio e collega dell'Udc,
Gianpiero Forte, che aveva sollevato alcune problematiche.
Per il primo cittadino, in questo
avvio di legislatura ci sono stati
fraintendimenti e incomprensioni, che hanno provocato una
situazione dalla quale si deve
uscire. «Ecco perché - ha detto
Gaetano - come sindaco e,
quindi, punto di equilibrio e di
unità della maggioranza, mi farò carico di questo importante e
necessario lavoro di raccordo
tra tutti i componenti al fine di
esprimere posizioni e scelte
amministrative sempre più forti e sempre più coese»
G.C.

Nessun commento:

Posta un commento