Follow by Email

giovedì 5 luglio 2012

PATRIZIA GAETANO SMORZA I TONI DELLA POLEMICA INNESCATA DALL'EX SINDACO FORTE!





IL sindaco di Castelforte, Patrizia Gaetano, replica all'interrogazione di Gianpiero Forte, presidente del consiglio e
collega di partito nell'Udc, che ieri l'aveva bacchettata su alcune problematiche
della città e sul fatto che la nuova legislatura si era aperta nel segno della discontinuità. Circa le questioni politiche, la
Gaetano ha rimandato ogni discussione
nelle sedi opportune. I toni del sindaco
sono pacati e soprattutto tendenti a chiarire che le numerose multe elevate dalla
polizia locale nel centro storico erano
determinate solo dalle violazioni del
Codice della strada, dopo un monitoraggio di tutto il territorio. E solo in quella
zona si sono registrate le violazioni, ha
aggiunto il primo cittadino, che ha rimarcato anche il fatto delle assistenti
sociali. «La giunta da me presieduta - ha
detto Patrizia Gaetano - si è limitata a
rifinanziare due progetti sociali incaricandone, per l'attuazione, la stessa cooperativa che da anni veniva utilizzata. Il
metodo posto in essere è stato quello di
sempre, non si capisce pertanto di quale
“epurazione” si parla. Sulla professionalità e capacità delle assistenti tutte,
quelle di prima e quelle ora incaricate,
non si ha alcun dubbio, si tratta di professioniste serie e capaci. Sono pronta al
confronto richiestomi per affrontare tutte le problematiche messe sul tappeto,
non ho nessuna difficoltà, vorrei, però,
solo ricordare a me stessa che la mia
gestione ha avuto inizio da circa 2 mesi
ed è veramente ingeneroso l’addossarmi
di tutte le eventuali responsabilità nella
soluzione dei problemi cittadini. Posso
invece assicurare che in modo collegiale
stiamo mettendo a punto tutte le problematiche urgenti tra cui anche quelle
riportate nell'interrogazione e sono certa
che saranno messi in atto celeri e risolutivi provvedimenti. Per il bilancio di
previsione -ha concluso il sindaco- la
proposta sarà approvata nella prossima
settimana, proposta che è stata collegialmente analizzata e discussa in maggioranza tenendo ben conto che si tratta più
di un bilancio consuntivo che di un
bilancio di previsione, tenuto conto proprio che in quest'anno si sono svolte le
elezioni e che quindi siamo già al mese
di luglio.»

Nessun commento:

Posta un commento