Follow by Email

sabato 1 dicembre 2012

POLEMICA ALL'INSEGNA DELL'UDC SUI RIFIUTI.





STA provocando anche
«scossoni» politici la diatriba relativa al trasferimento
dei rifiuti solidi urbani del
Comune di Castelforte. Dopo la polemica a distanza
con dichiarazioni sulla
stampa non proprio concordanti tra il presidente del
consiglio Gianpiero Forte e
l'assessore provinciale all'ambiente Gerardo Stefanelli, l'altra sera si è sfiorato
l'«incontro ravvicinato» durante un summit di maggioranza, convocato dal sindaco Patrizia Gaetano e a
quale era stato invitato anche il delegato all'ambiente
della giunta Cusani. Le
«ruggini» dei giorni scorsi,
sono poi emerse durante il
vertice, con qualche sedia
che è stata «non proprio
elegantemente spostata»,
per l'inasprirsi di una discussione tra lo stesso Stefanelli e il suo collega di
partito Gianpiero Forte. Poi
tutto è rientrato, ma l'ex
sindaco di Castelforte, dopo
qualche minuto ha annunciato l'uscita dall'aula perchè, a suo avviso, non c'erano più le condizioni per
proseguire una riunione
convocata per discutere sull'eventualità del trasferimento dei rifiuti di Castelforte a San Vittore del Lazio. Una ipotesi che è stata
contestata da Stefanelli, che
ha ribadito che cosi come è
strutturato il ciclo dei rifiuti,
ai Comuni compete la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti, mentre la
fase dei trattamenti (siano
essi TMB o termovalorizzazione) compete esclusivamente ai privati. Per Forte,
invece, ciò è possibile, con
risparmi per i cittadini di
Castelforte. Tesi contrapposte che sono sfociate in atteggiamenti «discutibili»,
che dovranno essere valutati dai vertici dell'Udc. E sul
trasferimento dei rifiuti a
San Vittore del Lazio sono
d'accordo anche i Cristiano
Popolari, che attraverso il
responsabile Vincenzo Coviello, hanno sottolineato
che finalmente anche Forte,
che resta un avversario politico, se ne è ricordato «dopo che per anni in consiglio
comunale abbiamo presentato ordini del giorno e mozioni, cercando di convincere la maggioranza di Forte che, visto l'impegno dei
cittadini per la
d i ff e r en z i at a ,
era giunto il
momento di
far risparmiare qualcosa
sulla TARSU
agli utenti di
Ca st el fo rt e.
Niente, solo
ora che non è
più sindaco
viene incontro alle nostre
proposte; gli
facciamo i
complimenti ma anche lo
sollecitiamo a non far cadere nel dimenticatoio questa
sua, anche se tardiva, proposta. E' giusto che i rifiuti
siano smaltiti e conferiti a
San Vittore. Non vorremmo
però -ha concluso Covielloche questa proposta cadesse nel dimenticatoio, visto
che si sentono voci di piazza
della sua stessa maggioranza che tendono a smentirlo;
i vari ’Batman’ della politica sono già all'opera per
screditare il presidente del
consiglio Forte».

Nessun commento:

Posta un commento