Follow by Email

martedì 18 dicembre 2012

PER STEFANELLI è NECESSARIO PENSARE AD UN PRG DEL GOLFO! FA PIACERE COME NELL'UDC CI SIA QUESTA CONVERSIONE A 360 GRADI: E PENSARE CHE SOLO QUALCHE ANNO FA I SUOI AMICI DELL'UDC DI CASTELFORTE NEGARONO PERSINO UNA COPIA DEL LORO PRG ALL'AMMINISTRAZIONE DI SANTI COSMA E DAMIANO CHE NE FACEVA RICHIESTA FORMALE PER ARMONIZZARE IL PROPRIO PRG A QUELLO DI CASTELFORTE!





«E' il momento di superare le
divisione e lavorare insieme
per alzare la qualità dei progetti politico amministrativi». Lo ha affermato il capogruppo consiliare di Minturn o   c a m b i a ,   G e r a r d o
Stefanelli, il quale sollecita
un'adesione del Comune di
Minturno all'ipotesi di un
piano regolatore unico del
golfo, lanciata dal sindaco di
Formia, Michele Forte. Un'idea che, secondo Stefanelli è
necessario lavorare tutti insieme. «Minturno -ha continuato l'assessore provinciale
all'ambiente- deve ritrovare
il suo ruolo attivo e costruttivo nella politica comprensoriale, perchè non può continuare ad essere la Cenerentola del Golfo. Ormai è chiaro
che il nostro sviluppo dipenderà sempre più dalla nostra
capacità di elaborare proget
ti, politiche e servizi in grado
di integrarsi con le principali
linee di sviluppo socio-economico individuate anche
dalle altre amministrazioni
del comprensorio. Una di
queste è senz’altro quella del
turismo e del traffico crocieristico su cui sta investendo il
Comune di Formia con i progetti Plus – Appia via del
mare. Un segmento di sviluppo nel quale Minturno,
con il suo invidiabile patrimonio storico-archeologico,
UN incontro allestito per informare cittadini, giovani, donne,
disoccupati e precari, sull'utilizzo di nuove
op por tuni tà
oc cu paz io nali, attraverso i
bandi regionali. Questo
l'obiettivo di
Città Nuove di
Minturno, che
ha ospitato
l'assessore regionale alla
formazione e
al lavoro Mariella Zezza e
l'assessore al
bilancio e programmazione Stefano Cetica,
intervenuti sul tirocinio formativo e l'auto lavoro. In un summit
tenutosi all'Hotel villa Eleonora
di Scauri, i due delegati del
presidente Renata Polverini, accompagnati da Claudio Durigon, sono stati accolti dal coordinatore del movimento, Antonio Gallo, e dai consiglieri
comunali Maurizio Faticoni e
Giuseppe Tomao. «Si è offerto
alla comunità -ha detto il coordinatore di Città Nuove, Antonio Gallo- le conoscenze per
poter utilizzare, attraverso i nuovi bandi regionali, nuove opportunità occupazionali a mezzo
dei ‘Fondi Sociali Europei’, il
cui utilizzo consente di raggiungere l’obiettivo della competitività regionale ed occupazionale.
Il programma operativo regionale opera per promuovere non
solo più occupazione, ma soprattutto buona occupazione,
contrastando così le condizioni
di insicurezza e precarietà che
negli ultimi anni si sono manifestate in maniera sempre più
marcata nei rapporti di lavoro,
soprattutto dei giovani e delle
donne. Quindi nuove opportunità per i giovani del nostro paese
augurandoci che l’assessore ai
fondi U.E. di Minturno, Manuela Cappuccia, ma in generale
questa maggioranza, non dovrà
deludere i giovani se produrrà
opportuni progetti per favorire il
tirocinio formativo e la dovuta
informazione attraverso uno
specifico sportello. Naturalmente -ha terminato Gallo- l’in -
vito è rivolto anche agli imprenditori, agli artigiani, ai professionisti che utilizzando a costo
zero queste opportunità favorirebbero l’occupazione giovanile
ma soprattutto nuove imprese».
G.C.
ha tutte le carte in regola per
inserirsi e trainare la crescita
dell’intero Golfo. Certo – ha
proseguito il consigliere comunale di opposizione del
Comune di Minturno – per
rendere possibile tutto ciò,
Minturno non può limitarsi
ad andare a rimorchio delle
altre amministrazioni del
Golfo. È necessario che partecipi da protagonista alla costruzione dei
piani di investimento e, per farlo, deve tornare a
giocare un ruolo
attivo nei tavoli
degli enti sovracomunali. Anche perché non
p o t r e m o   m a i
realmente parlare di sviluppo del
Golfo se questo
non poggia le
sue basi su una
equa distribuzione dei servizi e
dei benefici tra
tutti i territori
coinvolti». Stefanelli ha quindi
lanciato un appello ai colleghi
d e l l '   A m m i n istrazione di Minturno, centro a
cui serve «uno
scatto di orgoglio, per riscattarci e -ha concluso- tornare a costruire valide opportunità di crescita e
di occupazione anche nel nostro comune»

Nessun commento:

Posta un commento