Follow by Email

mercoledì 19 dicembre 2012

...E DISCUTONO ANCORA SE RIDURRE I CONSIGLIERI REGIONALI A 50......






UN emendamento per
l’abolizione del listino bloccato e legato all’elezione dei
consiglieri regionali, e la
contestuale fissazione a 50
del numero degli stessi. E’
quanto hanno proposto ieri
in commissione capigruppo
alla Pisana Francesco Storace - candidato presidente e
attuale capogruppo de La
Destra - e Chiara Colosimo,
giovane capogruppo Pdl
della Pisana. Una strana alleanza, la loro, che apre così
all’ipotesi di un Consiglio
regionale del Lazio a 50
consiglieri, senza peraltro
«nominati». Si tratta di una
mossa pensata, hanno spiegato ieri i due in una nota
congiunta, a un atto che serva a «garantire la copertura
legislativa ai decreti presidenziali contestati a livello
giurisdizionale. Senza paura», scrivono ancora i capogruppo di Pdl e Lega. Torna
dunque sul tema del voto e
del numero dei consiglieri
l’ex governatore del Lazio
Francesco Storace che in
una seconda nota diffusa ieri
pomeriggio ha voluto ribadire la sua assoluta volontà
di competere alla presidenza
di un Consiglio che non solo
non abbia più di 50 esponenti ma, soprattutto, non preveda la presenza di esponenti che non siano passati per il
giudizio degli elettori, come
accade per quelli inseriti nel
listino bloccato e legato
al l’elezione del candidato
presidente. «E’ ovvio che
sulle elezioni del Lazio il
Tar ha riattribuito i poteri
statutari alla
p r e s i d e n t e
Polverini - ha
chiarito Storace - Per il
varo del nuovo decreto di
co nvoc az ione delle elezioni suggerisco di attend e r e   l a
prossima seduta del consiglio regionale, quando potrebbe esserci la piacevole
novità dell’abolizione del listino assieme alla copertura
legislativa dell’a t t r i bu z i o n e
di 50 consiglieri regionali.
Su questo argomento oggi in capigruppo ho riscontrato il
consenso del
Pdl, del rapp r es e n t an t e
della Lista
Polverini e
dell’Udc. Sarebbe utile
c h e   a n c h e
l’op pos iz ione chiedesse
il permesso a
Zingaretti per votare per 50
consiglieri senza fare ricorsi».

Nessun commento:

Posta un commento