Follow by Email

venerdì 28 settembre 2012

SECONDO L'AMMINISTRAZIONE IL "LAGER" ERA LUOGO DI CUSTODIA!




IL Comune di Santi Cosma
e Damiano sta provvedendo alla rimozione dei circa
venti cani custoditi in vico
Perusi. L’annuncio è stato
dato ieri dall’Amministra -
zione comunale, la quale ha
precisato di aver messo in
atto tutte le misure necessarie per la salvaguardia dell'igiene, dei cani e dell'ordine pubblico. Nella nota il
Comune precisa di essere
immediatamente intervenuto, molto prima di «qualche solerte vicino così attaccato alla salvaguardia
dei cani, tanto da non essersene accorto prima della
loro presenza». La proprietaria, infatti, era stata invitata alla sistemazione degli
animali entro tre giorni che
scadevano il 26. «Da ieri si
sta provvedendo - recita la
nota municipale - alla rimozione dei cani e al ricovero

presso il canile convenzionato con il Comune. A tal
proposito è utile ribadire
che questo ente in termini
di rispetto per gli animali
non prende lezioni da nessuno, perchè già da diversi
anni, grazie anche alla collaborazione determinante
della locale associazione di
protezione degli animali ha
iniziato una campagna di
sterilizzazioni di cani randagi, che sta per iniziare
anche per l’anno in corso, e
recentemente ha lanciato
una campagna di adozione
per gli stessi anche al fine di
garantire loro un tetto e
degli affetti. Ebbene, però,
anche ricordare che il ricovero di questi ulteriori venti
cani, atto peraltro dovuto
per legge e per il rispetto
che questi esseri meritano,
procurerà un aggravio per il
bilancio del comune pari a
circa 38.000 euro agli oltre
100.000 euro che già vengono pagati per i cani ricoverati presso i vari canili e
che comporterà inevitabilmente, insieme agli ulteriori tagli sui trasferimenti
operati in questi giorni dal
governo Monti, l’aumento
della tassazione a danno dei
cittadini di Santi Cosma e
Damiano. Pertanto - conclude la comunicazione -
sarebbe consigliabile di
non strumentalizzare questi
argomenti in un periodo in
cui tutti i cittadini sono già
sotto pressione per gli innumerevoli problemi legati al
contesto socio economico
attuale». Circa presunte
strumentalizzazioni, rimarchiamo che Latina Oggi si è
limitata a riportare un caso
(segnalatoci già da qualche
giorno) che, al di là della
scontata tutela degli animali (due dei quali ripresi con
telecamera mentre si azzannavano), interessava soprattutto l’aspetto sanitario.

DA LATINA OGGI DEL 28.9.12

Nessun commento:

Posta un commento