Follow by Email

mercoledì 20 febbraio 2013

OPERAZIONE DEI CARABINIERI DI SANTI COSMA E DAMIANO A TUTELA DEL TERRITORIO







Il 18 febbraio 2013, nel corso della notte, in SS Cosma e Damiano, i Carabinieri del locale Comando Stazione, traevano in arresto nella flagranza di reato, due uomini che stavano trafugando un consistente quantitativo di gasolio depositato all’interno di una cava del posto. I due sono stati trasferiti agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.



«VAMPIRI» di carburante
bloccati dai carabinieri della
stazione di Santi Cosma e Damiano e dagli uomini del Nucleo
Radiomobile di Formia, che
hanno arrestato due persone di
Spigno Saturnia, già conosciute
dalle forze dell'ordine. In manette sono finiti S.C., di 41 anni,
e P. S., di 18 anni, i quali
debbono rispondere di furto
aggravato, essendo stati sorpresi mentre cercavano di «prelevare» gasolio da alcuni automezzi parcheggiati in un'area
di proprietà privata. La coppia
in trasferta da Spigno, aveva
scelto la cava «Cacem» di Santi
Cosma e Damiano, situata alla
periferia della cittadina del sud pontino. I militari della
stazione di Santi
Cosma e Damiano,
in servizio di pattugliamento lungo
tutto il territorio,
hanno bloccato i
due, anche con l'ausilio di equipaggi
del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Formia. Gli uomini comandati dal maggiore Pasquale
Saccone, dopo aver espletato le
formalità di rito ed aver informato gli avvocati di
parte, hanno inviato una dettagliata
relazione all'autorità giudiziaria, che
disponeva gli arresti presso le rispettive abitazioni, Il
tutto in attesa del
processo con rito
direttissimo che si
terrà questa mattina presso il tribunale di Gaeta.
DA LATINA OGGI DEL 20.2.13


Nessun commento:

Posta un commento