Follow by Email

domenica 3 febbraio 2013

EX EVOTAPE: MANUCOOP PRONTA ALLA FIRMA PER CONSENTIRE LA CASSA INTEGRAZIONE I N DEROGA.










«SE le nostre firme servono
a far ottenere la cassa integrazione in deroga a tutti i
lavoratori della ex Evotape,
noi le mettiamo a disposizione del curatore fallimentare». Questo è quanto hanno affermato l'altro ieri i
soci della Mancoop, la cooperativa che dal primo marzo riprenderà la produzione
di nastri isolanti all'interno
dello stabilimento di Santi
Cosma e Damiano. Una presa di posizione che vuol
essere anche un segnale di
disponibilità e di non far
ipotizzare l'eventualità che
la mancata concessione della Cig possa dipendere proprio dagli stessi 53 soci della
cooperativa. Come si ricorderà, l'altro giorno, i sindacati hanno organizzato
un'assemblea per verificare
se c'erano le condizioni per
la raccolta di tutte le firme
dei lavoratori del verbale di
conciliazione che prevedeva
la rinuncia di tutti gli operai,
nessuno escluso, delle indennità di preavviso del licenziamento e la messa in
mobilità delle maestranze
dal primo gennaio scorso.
Una raccolta di tutte le firme
così come richiesto dalla curatela fallimentare, che
avrebbe così posto le basi
per la concessione della Cig
in deroga. I soci della cooperativa, l'altro giorno, alla
presenza dei sindaci di Santi
Cosma e Damiano e Castelforte, si sono incontrati all'interno dello stabilimento
con il curatore fallimentare,
Vincenzo Manciocchi, che
si trovava sul posto per un
sopralluogo. A lui hanno dato la disponibilità a firmare i
verbali, sempre che ciò serva alla concessione della
Cig. Ma sembra che ciò non
sia conseguente ed anzi questa firma metterebbe a repentaglio anche la mobilità.
Dunque la situazione rischia
di concludersi senza una soluzione, anche in considerazione dei tempi ristretti rimasti. Infatti il termine ultimo scadrà il 7 febbraio
prossimo e quindi, anche
alla luce di queste perplessità che sono emerse, c'è da
ipotizzare che la questione
Cig dell'ex Evotape ormai
sembra definitivamente svanita. Vedremo se ci saranno
sviluppi la prossima settimana.

DA LATINA OGGI DEL 3.2.13

Nessun commento:

Posta un commento