Follow by Email

venerdì 15 febbraio 2013

E’ STATO UN VERO E PROPRIO ASSALTO ALLA DILIGENZA: SVELATI I MOTIVI DELLE SCELTE DEGLI SCRUTATORI A SANTI COSMA E DAMIANO.







"equità, trasparenza e imparzialità", era stato lo slogan che aveva accompagnato la campagna elettorale del dr.Vincenzo Di Siena. Alla prima prova dei fatti queste parole si sono dimostrate prive di alcun contenuto, per cui di fronte alla proposta del consigliere comunale di minoranza Ivano Ionta di scegliere gli scrutatori tra disoccupati under 35 e studenti, la commissione elettorale presieduta proprio dal sindaco Di Siena ha provveduto a nominare gli scrutatori secondo la prassi consolidata di scelta diretta dall’elenco depositato all’ufficio elettorale.
In realtà ignoriamo quali siano stati i criteri utilizzati dalla commissione, ma scorrendo l’elenco ci accorgiamo che nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di persone che hanno legami di parentela diretta con gli amministratori stressi, o con dipendenti comunali, o con ex dipendenti, o che addirittura siano agenti di commercio.
Una nicchia, però, è stata anche riservata a fedelissimi della nomina, che ritroveremo sistematicamente e sicuramente piazzati sempre negli stessi seggi.
Guardando oggi a quegli slogan ci viene naturalmente da pensare: “ma forse hanno cambiato anche il senso delle parole?”

Nessun commento:

Posta un commento