Follow by Email

mercoledì 20 giugno 2012

TERME DI SUIO: RISORSA TERAPEUTICA AGGIUNTIVA


LE terme di Suio sono state

protagoniste di un convegno

medico tenutosi a Roma, riguardante

la medicina del benessere.

Un appuntamento

che ha registrato la presenza

del delegato del Comune di

Castelforte, Filippo Mignano,

e del dottor Renato Bembo,

il quale ha illustrato l'ottima

qualità delle acque di

Suio. Il sanitario è intervenuto

sul tema delle insufflazioni

endotimpatiche-otiti. Con un

brillante intervento, ha reso

omaggio alla storia delle acque

del sud Pontino illustrandone

le ottime qualità e l’uso

nelle varie terapie mediche.

Ha concluso asserendo di

c r e d e r e f e r m a m e n t e

nell’azione terapeutica, preventiva

e riabilitativa delle

cure termali. Lo stesso delegato

comunale Filippo Mignano,

ha ribadito l'importanza

di iniziative di questo

genere. «Ciò - ha detto - dimostra

la grande risorsa di cui

dispone il Comune di Castelforte,

che ha tra i suoi obiettivi

quello di sviluppare e far

crescere le terme di Suio, le

cui acque sono utilissime per

terapie preventiva e riabilitative.

» I lavori sono stati chiusi

dall’assessore al Turismo e

Marketing della Regione Lazio

Stefano Zappalà il quale

ha ribadito che le terme sono

una grande risorsa per il nostro

territorio. Dobbiamo dare

- ha aggiunto l' assessoreun

forte segnale al mercato

del turismo, essere capaci di

investire nella promozione e

aggiungere servizi alla nostra

offerta. La nostra prima grande

campagna di promozione

dedicata al termalismo ha già

dato ottimi risultati. Se riusciamo

a portare, come stiamo

facendo da diversi anni,

sempre più ospiti stranieri

nella nostra regione, daremo

un aiuto importante a queste

imprese. Inoltre auspico di

poter organizzare, al più presto,

un significativo incontro

con la categoria dei medici,

per fare il punto sulle cose da

fare e lanciare definitivamente

lo sviluppo del settore». Il

presidente di Federterme,

Aurelio Crudeli, tra l'altro ha

sottolineato come siano stati

avviati vari studi settore, uno

dei quali è teso ad accertare se

l’utilizzo delle acque termali

possano servire come prevenzione

dei tumori delle prime

vie respiratorie». Gli stabilimenti

termali di Suio, nel

frattempo, hanno aperto i battenti

per affrontare una stagione

che ci sia augura sia
migliore delle ultime

Nessun commento:

Posta un commento