Follow by Email

martedì 12 giugno 2012

ANTIMAFIA A CASTELFORTE. L'OPPOSIZIONE INCALZA IL SINDACO.


INADEGUATEZZA al dialogo

e alla rispondenza dei fatti. Questo

è quanto asseriscono Paolo

Ciorra e Giancarlo Cardillo, consiglieri

comunali di minoranza a

Castelforte, i quali accusano il

sindaco Patrizia Gaetano di aver

fornito un'ulteriore non risposta

alla vicenda dell'assegnazione

delle deleghe assessorili, che

hanno provocato la reazione del

responsabile dell'Idv, Antonio

Fragasso, il quale aveva inviato

una nota al Prefetto perchè, a suo

avviso, sulle scelte adottate ci

potevano essere condizionamenti

della criminalità organizzata.

Un atteggiamento che ha spinto

i due consiglieri ad annunciare la

presentazione di un'interrogazione

parlamentare e di una richiesta

di convocazione di un consiglio

comunale. «Un sostenitore

della maggioranza -hanno affermato

Ciorra e Cardillo- punta il

dito sulla questione e il sindaco

accusa noi consiglieri di opposizione

che chiediamo chiarimenti,

di atteggiamenti speciosi e

pettegoli! D’ora innanzi limiteremo

al minimo le interrogazioni

al sindaco: non hanno alcun senso

vista la sua assoluta inadeguatezza

al dialogo e alla rispondenza

ai fatti! Saremo costretti a

trovare altre forme di controllo e

vigilanza sulle loro iniziative.»

Ciorra e Cardillo poi paventano

eventuali soluzioni, con «l'intervento

del padre padrone formiano

(Forte ndr) che, promettendo

di far quadrare il cerchio con

qualche assessorato a Latina, abbia

dato ampie garanzie; qualche

consigliere comunale di maggioranza

si dimetterebbe e farebbe

così entrare il primo dei non

eletti per la pace di tutti noi e del

verdetto dei cittadini di Castelforte

».

G.C.
DA LATINA OGGI DEL 10.6.12

Nessun commento:

Posta un commento