Follow by Email

giovedì 7 giugno 2012

ANTIMAFIA A CASTELFORTE: E' SCONTRO APERTO!


IL sindaco di Castelforte Patrizia Gaetano ha

risposto in maniera ufficiale ai consiglieri di

opposizione, Paolo Ciorra e Giancarlo Cardillo,

che hanno chiesto ulteriori e precise risposte

sulla vicenda delle nomine nella giunta comunale,

che, secondo il responsabile dell'Italia dei

Valori, Antonio Fragasso, sarebbero state condizionate

a tal punto da far cambiare l'assetto

dell'esecutivo. Dichiarazioni caratterizzate anche

dall'invio di una lettera al Prefetto di Latina,

invitato ad avviare «accertamenti e verifiche

presso il Comune di Castelforte con l'invio di

ispettori antimafia, i quali dovranno acclarare

eventuali collegamenti diretti o indiretti con la

criminalità organizzata, ovvero forme di condizionamento

tali da determinare un cambiamento

sulle nomine degli assessori». Alle richieste di

spiegazioni di Ciorra e Cardillo ieri ha replicato

il sindaco Gaetano, la quale ha chiarito che

preferirebbe occuparsi della soluzione delle problematiche

della città che di questi argomenti.

«Non ho avuto bisogno di alcun curricula - ha

detto il primo cittadino di Castelforte - per

l'assegnazione delle deleghe di ‘g overno’, ritenendo

di privilegiare la stima e la capacità

dettatami dalla conoscenza diretta delle persone

ad ogni altro metodo, specie se confinato nella

fredda quanto, a volte, insignificante, elencazione

dei titoli e delle occupazioni conseguiti. Nel

contesto sociale in cui vivo e che sono onorata di

amministrare, la possibilità di conoscere direttamente

le persone, credo costituisca un'opportunità

da valorizzare. Opportunità che, anche per

il futuro, conserverò quale principale riferimento

per le scelte che mi attendono. Non c'è stato

alcun condizionamento nelle scelte tanto più

connotabile direttamente e/o indirettamente a

fenomeni di criminalità. D'altra parte - ha proseguito

il primo cittadino - l'accusa alla quale

fanno riferimento i due consiglieri, oltre che

generica ed impersonale, risulta oggettivamente

incredibile, sia per la qualità ed onestà dei

componenti la giunta comunale, pubblicamente

da tutti loro riconosciute, e sia per i trascorsi

amministrativi e di governo che i medesimi

componenti vantano. Risulterebbe singolare, infatti,

che il consigliere Cardillo, per lunghissimo

tempo assessore e vice sindaco di Castelforte,

nonostante abbia collegialmente condiviso il

governo del nostro Comune con la maggior

parte dei componenti la nuova giunta, non abbia

mai percepito siffatti condizionamenti: o era

distratto, cosa alla quale non credo, oppure,

come sono sicura che sia, detti condizionamenti

non esistono così come non sono mai esistiti».

La Gaetano ha poi riconfermato di aver informato

l'autorità giudiziaria perchè svolga gli accertamenti

del caso, ed ha invitato Ciorra Cardillo

a «scegliere la via della responsabilità»

Gianni Ciufo
DA LATINA OGGI DEL 7.6.12

Nessun commento:

Posta un commento