Follow by Email

martedì 12 giugno 2012

LA CHIESA DI CAMPOMAGGIORE NON SARA' ABBATTUTA: BOCCIATO DALLA CEI IL PROGETTO!


«LA chiesa di Sant'Antonio

di Campomaggiore di

santi Cosma e Damiano

non sarà più abbattuta».

La clamorosa notizia è

stata ufficializzata ieri

dall'avvocato Cosmo Damiano

Pontecorvo, da

sempre contrario all'iniziativa

e

per questo

facente

parte di

un gruppo

di cittadini

che

aveva raccolto

anche

delle

firme per

evitare la

d e m o l izione

del

luogo sacro.

«La

C.E.I. -ha

detto l'avv

o c a t o

Po nt ec orvo

- che

av r e b b e

dovuto fina

nzia re

i l 7 5 %

della nuova

chiesa,

ha bocciato

il

progetto di ricostruzione,

che sarebbe stata possibile

col versamento del restante

25% da parte dei

c i t t a d i n i .

Era un intervento che non

si doveva fare, anche perchè

lo stesso funzionario

dei vigili del fuoco di

Latina, interpellato per un

sopralluogo, aveva sottolineato

che delle lesioni

lievi all'intonaco interno,

ma che non c'era nessuna

necessità di demolire la

chiesa. Per questa ultima

operazione, addirittura,

erano stati stanziati

120mila euro da parte

della Provincia di Latina,

che, a questo punto potrebbero

essere utilizzati

per altri interventi più urgenti

e necessari. Tra l'altro

per la ristrutturazione

della chiesa, l'ingegnere

Antonio Migliaccio, si è

detto disponibile a redigere,

in forma gratuita, un

progetto di  salvaguardia

di una chiesa realizzata

nel 1970.

Stante la natura di bene

pubblico degli immobili

parrocchiali - ha continuato

l'avvocato Pontecorvo

- nè il sindaco, nè il

vescovo, nè il presidente

della provincia, nè i sacerdoti

trinitari, hanno la

possibilità di provvedere

a distruggere un bene che

è di proprietà laicale dei

cittadini e che risulta la

sintesi di tante donazioni

ed offerte dei fedeli. Ora,

dopo la decisione della

C.E.I., sarebbe opportuno

che i fautori dell'abbattimento-

costruzione si dimettessero

dai loro incarichi...

». Lo stesso Pontec

o r vo , i n o l t r e , h a

annunciato che è stato stilato

un documento presentato

all'Arcivescovo di

Gaeta, Fabio Bernardo

D'Onorio, nel quale diversi

cittadini, tra cui gli

ex sindaci Antonio Cassetta

e Antonio Ianniello

(attuale assessore), l'attuale

sindaco Vincenzo

Di Siena e i delegati Carmela

Cassetta e Emanuele

Viccaro, hanno chiesto

un incontro urgente allo

stesso presule per la discussione

di temi importanti

come la definitiva

trasformazione a santuario

della chiesa di Santi

Cosma e Damiano e appunto

il paventato abbattimento

della chiesa di

Sant'Antonio di Campomaggiore.

Gianni Ciufo
DA LATINA OGGI DEL 12.6.12

NDR: Lodevole è l'iniziativa dell'innovatore politico Antonio Migliaccio, che si propone di redarre gratuitamente la progettazione di salvaguardia dell'attuale chiesa. Siccome, però, già ha progettato e riscosso la relativa parcella nel lontano 2000 per un finanziamento relativo al Giubileo  per lavori di copertura di quella Chiesa, potrebbe fin d'ora effettuare una donazione alla Parrocchia di Campomaggiore pari a quella parcella riscossa; anche senza interessi sarebbe un buon gruzzolo da cui partire per mettere in sicurezza la Chiesa!

Nessun commento:

Posta un commento