Follow by Email

mercoledì 7 novembre 2012

OTTO NOVEMBRE ORE 16, A CASTELFORTE APPUNTAMENTO CON "LA MEMORIA"


Giovedì 8 novembre 2012 alle ore 16.00 nell'aula consiliare del Comune di Castelforte sarà presentato ufficialmente il progetto “La Memoria”. Alla presentazione sono stati invitati tutti i cittadini, gli appassionati di storia, le associazioni comunali e tutti quanti sono a vario titolo interessati alla ricostruzione dei fatti accaduti a Castelforte e sulla Linea Gustav dal settembre 1943 e il maggio 1944.



La presentazione sarà trasmessa in diretta on line sul canale streaming del Comune di Castelforte accessibile attraverso il sito internet comunale www.comune.castelforte.lt.it – Canali Castelforte. Anche questa una significativa innovazione che riguarda la comunicazione e che permette la partecipazione dei cittadini, sia residenti che emigranti, ai progetti messi in campo dal Comune. 
“Si tratta di un progetto molto importante -dice il Sindaco Patrizia Gaetano- in quanto consente di rendere patrimonio comune la “Memoria” della seconda guerra mondiale. La nostra “Città”, definita da più parti la “piccola Cassino” è stata il centro della battaglia per nove mesi pagando un tributo di 1000 morti. Solo dopo la caduta di Castelforte, infatti, fu possibile agli alleati sfondare la linea Gustav eretta dai tedeschi per fermare la liberazione.
Di grande rilievo è il fatto che questo progetto -prosegue il Sindaco Gaetano- è stato pensato ed elaborato da ben 11 Comuni posti lungo la Linea Gustav. E' significativo, infatti, che l'idea è nata nell'ambito dell'Associazione dei Comuni SER.A.L. (che riunisce i molti Comuni della provincia di Latina) che, per l'occasione ha stipulato un'intesa con SER.A.F. (che riunisce molti altri Comuni della provincia di Frosinone)”.
I primi risultati concreti del lavoro fin qui realizzato dal Progetto “La Memoria” è, in parte, fruibile accedendo ai siti web dei Comuni aderenti che hanno scelto come capofila il Comune di Santi Cosma e Damiano. 
Per poter visionare il lavoro fin qui fatto basta entrare nei siti web dei singoli comuni partecipanti e cliccare nel box contraddistinto dal papavero rosso. In questa area, infatti, è già disponibile tutto un ampio materiale bibliografico sull'argomento; ampi servizi su tutti i musei pubblici e privati esistenti nel territorio sull'argomento; notizie ed informazione sui vari cimiteri di guerra e un primo gruppo di testimonianze rese dai protagonisti di quei tragici fatti.
“Siamo, quindi, alla seconda fase del progetto -interviene il delegato alla cultura Angelo Felice Pompeo (nella foto) - nella quale coinvolgeremo gli studiosi, le associazioni, le scuole, gli amatori, i collezionisti, gli anziani testimoni e comunque tutte le persone di buona volontà al fine di arricchire di contenuti significativi lo spazio che abbiamo creato per rappresentare tutto ciò al mondo che si affaccia sul web. Un modo nuovo e al passo con i tempi per fare cultura e condividere la memoria di un evento che ha segnato la storia del novecento”.

Nessun commento:

Posta un commento