Follow by Email

sabato 10 novembre 2012

CENTRALE NUCLEARE DEL GARIGLIANO: I COMUNI SONO DIMENTICATI, IL TAVOLO DI CONCERTAZIONE è SOLO UN RICORDO.







MENTRE la Sogin mette a
punto i piani per il decommissioning riguardante la
centrale nucleare del Garigliano, l’incaricato esterno
del Comune di Minturno
alle problematiche relative
alla struttura aurunca, Gabriele Caruso, invoca la
convocazione del tavolo
della trasparenza, la cui ultima seduta si è tenuta il 28
marzo scorso. Una convocazione che l’assessore regionale della Campania
Giovanni Romano, aveva
assicurato che ci sarebbe
stata con cadenza trimestrale. A tal proposito Caruso si
è rivolto all’assessore provinciale all’ambiente Gerardo Stefanelli, affinchè si
attivi presso il responsabile
del settore ambiente della Regione Campania,
per sbloccare una
situazione che
sembra stagnante. «Dal 28 marzo scorso - ha affermato Gabriele
Caruso - a oggi
ancora non è stata fornita alcuna
comunicazione
riguardante una
nuova fissazione
del tavolo. Ciò
significa che
l’assessore Romano ha disatteso l’i mp eg n o
preso per ben due volte,
senza pubblicare alcuna comunicazione che potesse
spiegare i motivi di questa
mancata convocazione».
Tra l’altro la stessa richiesta
era stata presentata dal comitato antinucleare del Garigliano, oltre un mese e
mezzo fa e l’assessore Romano il 9 ottobre scorso
rispose che attendeva la disponibilità della Sogin, che
avrebbe fornito informazioni sulle attività di decommissioning. Ed invece la
Sogin le novità le ha pronte
come l’ok del Ministero
dello Sviluppo Economico allo smantellamento definitivo, il
termine dei collaudi
all’edificio ex diesel
adibito a deposito
temporaneo, l’apertu -
ra del cantiere per le
predisposizioni degli
impianti necessari
a l l’abbattimento del
camino. In merito a
ciò l’incaricato al nucleare di Minturno ha
invitato l’a ss es so re
provinciale Stefanelli
a chiedere spiegazioni
all’assessore campano
Romano per la mancata convocazione dei
due tavoli di trasparenza (giugno e settembre scorsi). «Inoltre - ha continuato Car u s o   -   s a r e b b e
opportuno conoscere
al più presto una data
per la convocazione
del prossimo tavolo
della trasparenza. Qualora
si decidesse di disattendere
nuovamente a questo impegno, l’assessore Romano
dovrebbe comunicarci, in
via ufficiale, le motivazioni
di questa mancata convocazione. La salute dei cittadini
è cosa seria e non possiamo
permetterci lassismi o leggerezze».

Nessun commento:

Posta un commento