Follow by Email

sabato 24 novembre 2012

GIANPIERO FORTE. RIFIUTI URBANI ED EDILIZIA RESIDENZIALE DEVONO ESSERE UN OBIETTIVO DI COMPRENSORIO!






Sono convinto che sia necessario ed urgente che si ponga maggiore l'attenzione su due nodi problematici che riguardano il presente e il futuro del nostro Comune come già ho avuto modo di affermare.
Il primo riguarda la questione dei rifiuti solidi urbani. Quando ero Sindaco mi sono prodigato presso la Regione Lazio e in particolare con la Presidente Polverini e l'assessore Aldo Forte facendo sottoscrivere la richiesta anche ai Comuni vicini del Sud Pontino al fine di ottenere l'approvazione di un emendamento al Piano dei Rifiuti che prendesse in considerazione il principio di prossimità nel conferimento a discarica dei rifiuti in quanto eravamo obbligati a conferire solo nella provincia di Latina. 



L'emendamento è stato approvato e, quindi, ad oggi è pienamente applicabile. Pertanto, credo, che sia arrivato il tempo di prendere contatti con chi gestisce l'impianto di San Vittore (FR) al fine di conferire i nostri rifiuti presso quell'impianto e non più a Latina. Al riguardo possiamo anche contare sull'ottimo lavoro della ditta che gestisce il servizio a Castelforte e che sarà certamente consenziente con questo possibile ed auspicabile mutamento organizzativo che abbatte notevolmente i costi e ha benefici effetti anche sia sull'ambiente grazie ad un immediato vantaggio derivante dalla diminuzione degli scarichi in atmosfera dei camion che, attualmente, devono percorrere l'intera provincia di Latina per raggiungere Borgo Montello sia sul traffico veicolare sulle arterie provinciali.
Si capisce subito, quindi, che la possibilità di conferire i rifiuti a San Vittore che dista solo Km 20 da Castelforte è molto importante in quanto ci consente non solo di contenere i costi ma addirittura di ipotizzare una diminuzione della tassa sui rifiuti solidi urbani. Tutto ciò è possibile in quanto il minor costo di gestione andrà a ripercuotersi su quanto annualmente le famiglie pagano al Comune. Quello dei rifiuti, infatti, è un servizio a domanda individuale e, perciò, la diminuzione dei costi consentirà di ridurre la tassazione sui cittadini. Questo è un fatto molto importante soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando dove le tasse provinciali, regionali e nazionali aumentano (vedi IMU), dove i trasferimenti statali sono in diminuzione e dove, le famiglie, sono sempre più strette nella morsa di una crisi che non accenna ad allentare la presa. 
La seconda proposta riguarda l'edilizia residenziale pubblica che può essere utile per ridare smalto e vigore ai nostri centri storici di Castelforte e della frazione di Suio Alto. Va sottolineato, infatti, che non siamo più negli anni 60 e 70 quando l'edilizia residenziale pubblica andava localizzata nelle periferie dei centri storici con strutture che una volta realizzate hanno stravolto il territorio abitativo esistente e prodotto anche problemi nel tessuto sociale. Oggi, questo tipo di investimento, va fatto proprio all'interno dei centri storici recuperando ciò che c'è per renderlo fruibile e appetibile dalle giovani coppie. 
Si tratta, in buona sostanza, di ripopolare i centri storici offrendo case ben fatte, ariose, e dotate di ogni confort affinché i giovani e le famiglie decidano di vivere nei luoghi dei loro padri. E' evidente che andranno create aree parcheggio e migliorata la viabilità al fine di offrire servizi idonei a rendere la qualità della vita appetibile e, soprattutto, preservando le origini del centro storico.
Oggi, per fortuna, ci sono anche gli strumenti di legge che lo consentono. Penso alla legge 457 che permette di porre mano al recupero dei centri storici attraverso l'attivazione di piani di comparto che prevedano l'esproprio bonario dell'esistente proprietà che è frazionata, abbandonata e i cui titolari, in molti casi, sono emigrati in Italia o all'estero. Tutto ciò va realizzato in accordo con l'ATER di Latina e bene ha fatto il Sindaco a convocare un incontro con i vertici di questo Ente ed avviare la procedura in modo da assicurare un futuro migliore al nostro Comune.

Nessun commento:

Posta un commento