Follow by Email

lunedì 15 luglio 2013

CRISI AMMINISTRATIVA A CASTELFORTE: LA PAROLA PASSA A FRAGASSO!





Antonio Fragasso, esponente di Diritti e Libertà
ed ex consigliere comunale critica ferocemente l'accordo della ritrovata maggioranza ed
annuncia che presenterà una dettagliata relazione agli organi preposti sulla controversa vicenda
che porrebbe vedere «commistioni tra istituzioni ed imprenditoria
nel campo edilizio e sanitario».
Fragasso non ha sottoscritto il
documento firmato da tutti i consiglieri comunali di maggioranza,
contestando il fatto che la giunta
guidata da Patrizia Gaetano, dopo
una settimana di crisi, improvvisamente, e non se ne comprende
il motivo, è tornata nuovamente
unita con la nomina degli stessi
assessori che sette giorni fa erano
stati revocati dal sindaco con precise motivazioni. "All’improvvi -
so -ha detto Fragasso- è comparso
un documento, firmato da tutti i
consiglieri comunali, i quali hanno concordato che gli assessori
vengono nominati direttamente
dai consiglieri comunali e non più
dai partiti. Io non l'ho firmato e
come avrei potuto farlo con quel
contenuto? Solo nel Comune di
Castelforte apprendiamo che gli
assessori vengono scelti dai consiglieri comunali. Il testo unico
degli enti locali stabilisce che gli
assessori vengono nominati dal
sindaco senza alcuna interferenza. Ma a parte tale considerazione
la minaccia da parte di due consiglieri di maggioranza di far sciogliere il consiglio comunale di
Castelforte, è il frutto di pressione
nei confronti del sindaco che si
trova stretta in una morsa tra i cui
protagonisti manovratori appaiano anche importanti esponenti
dell’apparato comunale, che ovviamente, mossi da sentimenti
scaturiti da parentele interessate,
si adoperano per rendere l’azione
amministrativa del Sindaco inefficace ed inconcludente mettendo
quindi, giocoforza, a paragonare
il sindaco Patrizia Gaetano con il
predecessore Gianpiero Forte."
Dichiarazioni forti che vanno ad
inasprire il già caldo ambiente
politico castelfortese.

Da LATINA OGGI DEL 15,7,13

Nessun commento:

Posta un commento