Follow by Email

mercoledì 8 agosto 2012

TADDEO: I L BILANCIO DELL'AMMINISTRAZIONE DI SIENA CHIEDE MAGGIORI SACRIFICI AI CITTADINI!






«UN bilancio che non prevede miglioramenti, con
il clientelismo che impera. Un bilancio che pesa sui
cittadini, ma che favorisce alcuni impiegati comunali, più potenti dei loro amministratori». Franco
Taddeo, capogruppo di opposizione al Comune di
Santi Cosma e Damiano, contesta lo strumento
finanziario che è stato approvato dalla maggioranza guidata dal sindaco Vincenzo Di Siena che, a
suo avviso, avrebbe penalizzato i cittadini. «Sono
le cifre che parlano - ha detto Taddeo - visto che
sono stati tagliati i servizi ai cittadini, ma sono state
mantenute le convenzioni estere e i progetti finalizzati. Il servizio mensa è aumentato del 25% se si
pensa che prima c'era il pagamento quotidiano,
mentre ora c'è quello mensile. Se un alunno non va
a scuola per qualche giorno paga lo stesso. Il
servizio trasporti è aumentato del 20% ed è stato
tagliato del 40% per ciò che riguarda vigilanti e
accompagnatori». Il consigliere provinciale, poi,
punta il dito sul servizio di raccolta dei rifiuti,
aumentato nonostante il 65% della differenziata.
«E il risparmio - ha continuato Taddeo - non è
andato a vantaggio dei cittadini che si trovano a
dover pagare 80 euro ciascuno. Nei Comuni simili
al nostro e con la stessa differenziata si paga 60
euro a cittadino, mentre da noi è di 80 euro. Sulla
differenziata prima si pagava 43mila euro al mese,
ora siamo passati a 51.600. I diritti comunali per
attività produttive, commerciali edilizie sono stati
mantenuti allo stesso livello, senza alcun sgravio
per il rilancio dell'economia locale». Taddeo inoltre rimarca i tagli ai servizi scolastici del 45%, la
scomparsa delle spese per la biblioteca comunale,
la riduzione al lumicino per le spese dell'ambulatorio, la riduzione dei contributi alla manifestazioni
del 68%, i tagli alla pubblica illuminazione del
40%. «Questo non è un bilancio - ha concluso
Taddeo - che porta a migliorare il nostro paese, che
attende opere pubbliche da libro dei sogni e con
interventi che non sono stati fatti su centro storico,
località Ruosi e la via per Ventosa».
G.C.

Nessun commento:

Posta un commento