Follow by Email

martedì 14 agosto 2012

DEL BALZO: IL SUD NON PUO' RIMANERE ESCLUSO DALLO SVILUPPO VIARIO!


«POLEMICHE senza senso queste sulla nuova autostrada Roma-Latina, che
peraltro distolgono l’atten -
zione dal vero problema,
ossia la necessità di un
c ol l ega m e nt o
che sia degno
di tale nome
per la provincia di Latina». In teoria
l’int er ven to
fatto ieri dal
consigliere
regionale del
Pdl, Romolo
Del Balzo,
sarebbe l’en -
nesimo nella
r a f f i c a   d i
commenti favorevoli (per
lo più) e contrari (minoritari) alla real i   z z   a z   i o   n e
d el l’autostra -
da Roma-Latina finanziata appena una
settimana fa
dal Cipe con
590 milioni
di euro, ossia
per tre quarti
della quota pubblica necessaria. Ma, in pratica,
Romolo Del Balzo si mette un po’ fuori dal coro
perché guarda oltre l’auto -
strada Roma-Latina e consiglia ai suoi colleghi di
partito, oltre che agli avversari, di cominciare «sin
da ora a pensare a come
prolungarla quell’au tostrada perché arrivi fino al
sud di questa provincia;
perché non si perpetui anche questa volta la dicotomia che taglia a metà il
territorio e che non ha favorito per niente l’integra -
zione socio-economica».
«Al di là dei ricorsi -
aggiunge il consigliere regionale - la Roma-Latina è
ormai una realtà. E ci mancherebbe altro! Noi come
Forza Italia prima e come
Pdl dopo ci siamo sempre
battuti per questa strada,
che è necessaria. Se pensiamo a come è messo
oggi il collegamento tra il
sud della provincia di Latina e Roma non c’è bisogno di aggiungere altro.
Certo, abbiamo messo in
sicurezza la Pontina e parte della Flacca con la realizzazione delle rotonde,
ma non sono cinque rotonde che fanno la differenza.
Io dico: partiamo subito i
lavori con il tratto nord e
subito dopo, già in autunno cominciamo a studiare
come quella strada deve
arrivare a Formia. Il resto
delle polemiche mi sembra davvero pretestuoso,
anche nel nostro partito
forse è il caso di cominciare a guardare solo e prima
di tutto ai problemi veri».
In realtà proprio dentro il
Pdl in questa ultima settimana si è consumato uno
scontro tra Roma e Latina,
tra il vicesindaco della capitale e buona parte dei
maggiorenti del Pdl della
provincia pontina, com
preso il coordinatore Claudio Fazzone. Poi la «pace», l’intervento chiarificatore del sindaco di
Roma a seguito di un colloquio con il consigliere
regionale Stefano Galetto.
E adesso le insidie politiche per l’autostrada potrebbero essere finite, ma
non quelle legali perché i
ricorsi al Tribunale amministrativo sono pressoché
scontati, inevitabili da parte dei Verdi, da sempre
contrari all’idea stessa di
un’altra strada, ma anche
da parte di altri soggetti
interessati come gli operatori economici e i residenti
d el l ’ultimo tratto prima
dell’ingresso a Roma. Come si sa, l’autostrada Roma Latina avrà un costo
complessivo di 2,7 miliardi di euro di cui circa 900
milioni a carico dello Stato
e il resto dei privati che in
cambio avranno una concessione trentennale con il
beneficio dei pedaggi e
l’onere della manutenzione per lo stesso periodo.
L’apertura dei cantieri è
stabilita per il 2013 e questo tratto autostradale rientra nel nuovo asse tirrenico
della rete ad alto scorrimento.

Nessun commento:

Posta un commento