Follow by Email

martedì 14 agosto 2012

I PRIMI CENTO GIORNI DELL'AMMINISTRAZIONE GAETANO PIU' OMBRE CHE LUCI





Il Sindaco Patrizia Gaetano e tutta la maggioranza dovrebbero dar conto ai cittadini della gestione scellerata del bilancio comunale. Si chiedono sacrifici alla comunità aumentando al massimo l'IMU e l'addizionale IRPEF ma non rinunciano ai loro emolumenti (39.000 euro l'anno circa) , dimostrando tutta la loro scarsa sensibilità e vicinanza alla comunità in momenti di crisi come questo.
Ma come si spiega ciò? Il Bilancio era stato uno dei loro vanti in campagna elettorale; adesso aumentano a dismisura le tasse facendo una vera e propria macelleria sociale. C'è qualcosa che i cittadini devono sapere e che volutamente si tiene nascosto? 
Ma non finisce qui, mentre il paese stringe la cinghia si sperperano circa 50.000 euro (sempre che a fine anno non ci sia qualche prelievo dal Fondo Riserva per pareggiare le spese) per il Premio Suio Terme di cui 30.000 finanziati dalla Camera di Commercio e 15.000 prelevati dal bilancio del comune. Evento che non lascia nulla al territorio e realizzato in un luogo, il Parco Belvedere, utilizzato solo tre volte da quando è stato realizzato, buttando nel "fiume Garigliano" la modica somma di 387.000 euro. Questi incompetenti amministratori si dimostrano sempre di più meri manipolatori dell'esistente, tralasciando una programmazione di ampio respiro e lungo termine per quella che è al momento l'unica risorsa del nostro comune, la stazione termale di Suio. 
Riguardo a come potrebbero servire questi risparmi alla collettività senz'altro una delle cose più urgenti è il piano regolatore particolareggiato, a cui è stata destinata dal bilancio di previsione la ridicola somma di 50 euro. Resta da spiegare il perché. Forse perchè definendo il piano regolatore di Castelforte, strumento urbanistico mai decollato, i cittadini che devono realizzare un'opera sul loro terreno non saranno più sottoposti al potere di veto del Leviatano dell'ufficio tecnico?
Come vedete, cari concittadini, ci sono molte zone d'ombra in questi primi mesi dell'amministrazione Gaetano,caratterizzati solo dalla chiusura delle fontane e dalla mancanza dell'acqua potabile; chiediamo al Sindaco di smetterla di nascondersi dietro ad un dito e di parlare chiaro alla sua collettività. 

GIOVANI DEMOCRATICI CASTELFORTE / S.S.COSMA E D.

Nessun commento:

Posta un commento