Follow by Email

martedì 18 giugno 2013

PER L'INCIDENTE IN CUI PERSE LA VITA AMERICO CELSO, RINVIO A GIUDIZIO PER DUE INDAGATI!







DUE rinvii a giudizio e un
proscioglimento per la
morte di Americo Celso
16 anni di Santi Cosma e
Damano morto il 2 novembre su via delle Terme di
Suio mentre si trovava a
bordo del suo scooter. Ieri
davanti al giudice per le
udienze preliminari del tribunale di Latina Costantino De Robbio si è celebrata l’udienza per il rinvio a
giudizio a carico di tre
diupendenti della provincia di Latina del settore
viabilità: Angelica Vagnozzi, dirigente del servizio viabilità della provincia (difesa dall’av vo c a t o
Dino Lucchetti), Roberto
Chinappi, tecnico responsabile alla viabilità, e Ferdinando Conte, addetto alla sorveglianza delle strade provinciali (difesi dagli
avvocati Massimo Signore
e Pasquale Cardillo Cupo).
Il gup al termine della discussione ha rinviato a
giudizio questi ultimi
mentre la posizione della
dirigente è stata dichiarata
prosciolta. Secondo l’ac -
cusa le cause dell’inciden -
te sarebbero da cercare
nella scarsa manutenzione
dell’asfalto. Lo scooter del
16enne sarebbe slittato
perchè nella corsa le gomme urtarono degli avvallamenti. Nella caduta il ragazzo andò a sbattere contro un’auto, una Nissan,
che proveniva in senso di
marcia contrario. La posizione del conducente, un
maresciallo dell’ae reonautica, A.C. 39enne di
Castelforte, pare che sia
stata archiviata.
La famiglia della giovane
vittima si è costituita parte
civile nel processo attraverso l’avvocato Gianluca
Di Matteo.

Da LATINA OGGI DEL 18.6.13

Nessun commento:

Posta un commento