Follow by Email

martedì 18 giugno 2013

CRISI EVOTAPE: SECONDO L'ASSESSORE REGIONALE VALENTE LA MANUCOOP RAPPRESENTA LA FACCIA POSITIVA DELLA CRISI! UNA RESISTENZA VERA DEI LAVORATORI E UNA LORO VITTORIA!





«LA Mancoop è la faccia positiva della crisi
economica ed occupazionale. Voi avete fatto la
Resistenza e l'avete vinta». Con queste parole,
ieri mattina, l'assessore al lavoro Lucia Valente
ha salutato gli operai e i dirigenti
dello stabilimento di Santi Cosma e
Damiano, che dopo il fallimento della Evotape si sono uniti in cooperativa ed hanno avviato la produzione di
nastri adesivi trasformandosi in imprenditore. L'assessore Valente ha
ascoltato gli interventi dei quattro
sindaci del sud pontino intervenuti
ed ha ribadito che la Regione Lazio
non è solo Roma. «Quanto fatto dalla
cooperativa -ha detto l'assessore- costituisce un modello da imitare. E'
possibile predisporre un accordo di
programma, simile al modello Frosinone, dove ci sono tante aziende in
crisi. E' necessario dialogare con il
Ministero dello Sviluppo Economico e noi, come regione, possiamo
essere da sostegno non come assistenzialismo, ma essere al fianco
della cooperativa nella formazione e
nell'indirizzare le strade da percorrere». L'assessore Valente, che è stata
felicissima dell'invito, giunto attraverso il vice-presidente della Lega
Cooperative e consigliere comunale
Giancarlo Cardillo, ha ricordato la sua origine
di Gaeta e che in regione è stato istituito un
tavolo permanente interassessorile di cui fa
parte insieme agli assessori Fabiani (Sviluppo
economico) e Smeriglio (formazione). Ha
aperto i lavori Pasquale Olivella, presidente
della Mancoop, che ha ripercorso le fasi della
nascita della ex Manuli, sino ai giorni attuali.
Ha rivolto un appello ai sindaci, affinchè siano
vicini a questa realtà, che sta ricevendo numerose commesse. Il vicesindaco di Santi Cosma
e Damiano Vincenzo Petruccelli, i sindaci di
Formia e Minturno, Sandro Bartolomeo e
Paolo Graziano, hanno espresso il loro apprezzamento per il lavoro svolto dalle maestranze.
Bartolomeo ha sottolineato il difficile momento che stanno vivendo altre realtà industriali
come Italkraft, Ginori etc. e che il modello
Mancoop è da seguire, magari utilizzando
anche i fondi europei disponibili. Graziano ha
invece ribadito la necessità di snellire e modificare le procedure riguardanti gli imprenditori
che vogliono investire. All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, anche il consigliere comunale di Castelforte Vincenzo Gagliardi, don
Simone Di Vito, vicario foraneo da sempre
vicino alla ex Manuli, Pier Paolo Pontecorvo
della Confindustria e Emanuele Scinicariello
presidente provinciale della Lega Cooperative .

DA LATINA OGGI DEL 18.6.13

Nessun commento:

Posta un commento