Follow by Email

mercoledì 28 agosto 2013

SANTI COSMA E DAMIANO. BILANCIO DI PREVISIONE PER IL 2013:PIU' TASSE MENO SERVIZI!





In queste quattro parole si può sintetizzare l'intero bilancio previsionale per l'anno 2013, che il consiglio comunale è chiamato ad approvare a meno di un mese dai termini entro i quali va rideterminato l'assestamento.
La pressione finanziaria passerà a 555,6 euro per anno per abitante, rispetto ai 506,51 del 2011, e la pressione tributaria salirà a 467,45, rispetto ai 451,22 del 2011, questo dovrebbe valere più di qualunque analisi, per avere un'idea di come ci si muova in ambito contabile!
e pensare che 2008 la pressione finanziaria era di 337,49 e quella tributaria 286,05 per abitante, il che significa che sei anni di amministrazione Di Siena sono costati in termini di tributi oltre duecento euro all'anno per ogni abitante!
E il tutto avviene in un momento di crisi economica certificata dalle stesse cifre: l'addizionale irpef, nonostante l'aumento percentuale dell'aliquota si è contratto da 402393 euro del 2011 a 294.000 del 2013, a dimostrazione della riduzione degli imponibili derivati sia da lavoro dipendente che autonomo.
Ma non sono solo queste le perplessità indotte dalla lettura dei dati contabili, non riusciamo a comprendere come l'IMU sia stata aumentata del 35%, e come, sia pure ridotto a 150.000, siano in bilancio le cifre relative all'ICI per le aree edificabili, anche alla luce di sentenze recenti della commissione tributaria provinciale, che ha visto soccombere la posizione dell'amministrazione e ha messo in discussione il principio impositivo così come impostato dalla stessa amministrazione.
La stessa TARSU-TARES è aumentata del 16,9% rispetto ai ruoli del 2012, passando da 809,325 a 946,354, che insieme ad un recupero di 50.000 che si presume effettuare sull'evasione, da un'idea che il costo del servizio si avvicini ad un milione di euro!
Il titolo I, costituito da imposte, tasse e tributi speciali, raggiunge la cifra di 3,233,364, nel 2012 era di 3,018,900!
Vengono mantenuti nel dato previsionale 164.200, pagina 7 capitolo 8156.10, i trasferimenti regionali relativi agli interventi per i lavoratori socialmente utili da parte della Regione Lazio, ma alla luce di quanto affermato anche in recenti atti deliberativi di giunta di questa amministrazione, grossi dubbi si nutrono sulla reale entrata iscritta in bilancio, con il rischio che la cifra del 2013 vada a sommarsi con quella del 2012 in un debito fuori bilancio da dover finanziare in corso dell'anno o in annualità successive!
Grosse perplessità derivano anche dai dati previsionali relativi alle sanzioni, pagina 12: i ruoli coattivi vengono aumentati del 576%, rispetto al consolidato del 2012, si passa da 13.000 ad 88.000 euro, mentre le sanzioni autovelox vengono aumentate del 265%, passando da 41.000 euro a 150.000: sarebbe opportuno che l'amministrazione spiegasse in che modo intende migliorare la riscossione coattiva dei ruoli così come intende raggiungere l'obiettivo delle sanzioni autovelox anche alla luce dei dati consolidati fino a luglio 2013!
Per inciso, approfittiamo dell'argomento per auspicare un maggiore controllo da parte dell'amministrazione e dell'organo di revisione nel rispetto di quanto deliberato dalla stessa giunta municipale con atto del 24 luglio 2013, n°105, con il quale sono stati ripartiti i proventi: la somma destinata al capitolo 20,400 (assunzione vigili a tempo determinato, non può essere superiore al 25% della risorsa 510 in entrata, ma il medesimo personale sia destinato allo svolgimento di corsi didattici finalizzati all'educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado!)
nell'ordine della risorsa 550 (pag 12) si registra un aumento del 13.5% delle entrate per la mensa scolastica, del 39,5% della contribuzione delle famiglie per le colonie estive, ed una riduzione dell'8,9% delle entrate per il trasporto scolastico: allora se tali cifre sono comprensibili perchè nel bilancio di gestione delle spese il trasporto scolastico è diminuito del 21,8% ( cap.3410.00), non si riesce a comprendere come a fronte ad una riduzione della spesa per la mensa scolastica (-8.5% del capitolo 3400,00) si debba registare un aumento delle entrate del 13.5%; mentre l'aumento di contribuzione per le colonie estive sono andate interamente a finanziare una sorta di volontariato a pagamento!
Non abbiamo risposte dei motivi che hanno portato all'azzeramento del capitolo 8406, pagina 15, relativo al contributo dell'ente gestore per l'impianto fotovoltaico.
Dubbi sono in relazione al capitolo 8396.00 di pagina 17, con una somma di 264456, relativa alla alienazione di beni immobili comunali: se non si realizza questa entrata, quali spese non saranno coperte?
Per quanto riguarda la risorsa 1020 (pagina 20), visto che siamo oramai a settembre quanti dei trasferimenti in conto capitale dalla regione sono stati assicurati, visto che la somma ammonta a 19.770.159,71?
di sogni ce ne sono tanti, di chiacchiere ancora di più!!!!
sul titolo V del bilancio, pagina 25, bisogna fare ancora qualche considerazione: nel 2012 si è ricorso ad un'anticipazione di tesoreria nella misura di 378863, confermata anche per il 2013, quest'anno non è più bastata,per cui si è ricorso anche ad un'anticipazione con la cassa depositi e prestiti di 297443! queste anticipazioni non sono gratuite e costano al cittadino, sono dettate da una sofferenza di cassa, ma questa è conseguente ad una ridotta capacità e velocità nel riscuotere i crediti ed impegni di spesa di cui si fa fatica a rinvenire una reale copertura finanziaria:
esempio eclatante è il caso D'aprano, che è stato affrontato con un atto di giunta il 30 novembre 2011, che impegnava l'ente per annualità successive (tant'è che trova voce di spesa anche in questo bilancio di previsione), ma che all'epoca non ci preoccupò di come finanziare!
Per quanto riguarda l'argomento delle spese, paradossalmente, con il bilancio di previsione 2013 la somma del titolo I è arrivata a 4.666.551, con un aumento dell'11,4%, del consolidato 2012, che era stato di 4.188.490: cioè a fronte di un'indicazione generale di ridurre e contenere le spese, questa amministrazione prevede di aumentarle di 478.061:
una vera sagra della spesa in cui un segretario particolare del Sindaco costa 28.758 (tra la convenzione, le spese sia dirette che tramite il provveditorato, come si evince dai capitolo 20293.0, pagina 1, 20027.00 e 20027.01 di pagina 2), le spese postali di notifica (capitolo 20038.00 pagina 5) sono aumentate del 56% passando a 25.000 ( e non sono inserite le spese postali relative alla polizia municipale!!!), le spese per l'applicazione della legge 81/08, capitolo 770.00 ammontano a 27.000 ( ma la legge non era vigente anche lo scorso anno e quelli precedenti?), le spese relative alle indennità funzionali dei capi area ammontano a 63210 euro, comprensive di oneri e dei costi del nucleo di valutazione!
Una piccola parentesi va aperta per il capitolo 20444, pagina 16, che sotto la voce, fondo svalutazione crediti, è prevista una spesa di 80.065,88: sarebbe necessario che l'amministrazione spiegasse meglio! O forse sono gli interessi sulle anticipazioni di tesoreria e della cassa depositi e prestiti? Se è così, ancora una volta l'amministrazione fa pagare ai cittadini le proprie incapacità!!!!!!
a pagina 19 le spese postali relativi ai vigili urbani, capitolo 20038.10, ammontanti a 24.000, questa volta a pagare saranno i cittadini ai quali saranno elevate contravvenzioni in violazione al codice della strada! E' quantomeno auspicabile che tale cifra sia prioritariamente accantonata, così come indicato nell'atto di giunta 105/2013, affinchè ancora una volta non siano tutti i cittadini a sostenere questa spesa!
A pagina 20, servizio 1, c'è la spesa di 43.000, in relazione all'asilo nido comunale, di tale spesa 21.500 sono per trasferimento di fondi regionali, 11.000 sono per proventi di servizio (capitolo 8381.00 pag 12 entrate), ma 10.500 sono a carico del bilancio comunale!
A pagina 27-28, campo turistico, il totale della funzione 7 è stato ridotto del 94% rispetto al dato consolidato del 2012: si è passati da 48.500 euro a 3200.
invece le strade comunali, la cui estensione è di oltre novanta chilometri, vivono sicuramente di buona salute visto che abbisognano solo di 1000 euro per la manutenzione ordinaria (pagina 29, capitolo 7310.00); la toponomastica stradale non è da meno in quanto vi è destinata la somma di 100 euro (capitolo 7320.10).
per quanto riguarda la pubblica illuminazione è urgente che l'amministrazione faccia chiarezza e spieghi come si possa fare manutenzione ordinaria con 1000 capitolo 7400.10 e 4753,55 capitolo 7400.00, come si possa ridurre il costo del consumo del consumo del 9,2%, e dei motivi che hanno portato a debiti pregressi epr forniture dell'enel di 90575, capitolo 7350, pagina 31.
il servizio raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani è passato da 689224 nel 2011, a 799224 del 2012 a 840935 nel 2013, in due anni è aumentata del 22,01%, di fronte a questi dati l'assessore al ramo che si è insediato nel dicembre 2011 ha il dovere di fornire i dovuti chiarimenti non al consiglio comunale ma a tutti i cittadini!!!
a proprosito si deve registrare il fallimento totale della campagna “adotta un cane”, se nel 2011 e nel 2012 non è stato speso un euro (pagina 36) e la lotta al randagismo questo anno costa 135.600 (capitolo 5100) a cui vano a sommarsi 27689,81 euro per debito fuori bilancio riconosciuto!
Le spese del circolo pensionati si sono ridotte e bisogna date atto alla loro parsimonia se l'amministrazione iscrive in bilancio la somma di 100 euro, capitolo 7150 (PAGINA 40)!
il capitolo 20150, assistenza domiciliare ai portatori di handicaps, è azzerato, nel 2012 il comune aveva speso 31.200 euro e nel 2011 ben 34.000, così come il capitolo 20159, assistenza domiciliare agli anziani, che sarà assicurata dai fondi del CISSI di formia per 12838: l'intervento 3, pagina 40-41, diretto alle fasce deboli è passato da 159.009 del 2011 a 100.072 del 2013, con una riduzione del 37%.
ma a sottostimare le spese c'è anche il capitolo 8910.00, dove allo sgravio e restituzione tributi l'amministrazione ha messo un bel zero, e nonostante ciò le spese sono aumentate di circa 478.000, un bel record:

alle quattro parole iniziali, più tasse, meno servizi, bisogna aggiungerne due in più: più spese, ecco la vera sintesi di questo documento contabile.

Nessun commento:

Posta un commento