Follow by Email

lunedì 19 agosto 2013

CASTELFORTE: I CHIARIMENTI DI EQUITALIA PER LA TARSU E IL CONTENZIOSO CON I TERMALISTI






Equitalia ha già riversato al
Comune di Castelforte le
somme riscosse e non dovute, secondo quanto previsto
dalla legge. La notizia ufficiale è
stata comunicata a Latina Oggi
dall'ufficio comunicazione e relazioni esterne di Equitalia, chiamata in causa dal presidente dell'associazione termalisti di Suio,
Mario Ciorra, circa le riscossioni
coattive effettuate più volte allo
stesso titolo. La stessa Equitalia
ha poi precisato che in assenza di
provvedimenti da parte del Comune, non ha alcun titolo per
effettuare rimborsi delle somme
riscosse. Dunque ora la «diatriba» è solo tra i termalisti e il
Comune, che come ha riferitolo
stesso Ciorra «la sentenza della
Commissione Tributaria Regionale ha riconosciuto che gli impianti termali debbono essere
equiparati alle civili abitazioni e
che la Tarsu va pagata per il
periodo in cui le strutture funzionano, visto che d'inverno gli stabilimenti sono chiusi. Una sentenza che prevede anche la restituzione di quanto pagato e non
previsto» Sulla precisazione di
Equitalia, lo stesso presidente
dei termalisti, che aveva affermato che le somme erano rimaste nella disponibilità di Equitalia, ha ribadito che prende atto
delle precisazioni, ma che ha
ritenuto ciò in base ai documenti
che gli erano stati prodotti. «Ritengo -ha detto Ciorra, che punta
l'indice verso il Comune di Castelforte- che dette precisazioni
siano in continuazione del meritorio nuovo corso deciso dal dottor Migliaccio, Direttore Regionale di Equitalia, ed, in tal caso,
me ne compiaccio. In ogni caso,
il nostro diritto sarebbe non solo
di conoscere la sorte di quanto
coattivamente riscosso due volte
allo stesso titolo, ma soprattutto,
dopo anni, di ottenerne il rimborso. Per inciso per molti tributi
sono state violate precise disposizioni di legge e non rispettate
nemmeno sentenze passate in
giudicato. Quello che lascia comunque del tutto allibiti è che il
Comune di Castelforte, chiamato da anni in causa, non risponde
affatto ne a noi, ne ad Equitalia!!
La legge della giungla». Va ricordato che sulla questione anche l'esponente di Diritti e libertà, Antonio Fragasso, ha chiesto
delucidazioni.

DA LATINA OGGI DEL 18.8.13

Nessun commento:

Posta un commento