Follow by Email

venerdì 18 gennaio 2013

CASTELFORTE: POLEMICHE INFINITE TRA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE









L'OPPOSIZIONE attacca, il sindaco risponde e la minoranza risponde prima dell'ufficializzazione della replica. A Castelforte orm a i   l e   b o t t e ,   r i s p o s t e   e
controrisposte sono quasi all'ordine del giorno. Il sindaco Patrizia
Gaetano ha replicato alle accuse
dei consiglieri di minoranza Paolo
Ciorra e Giancarlo Cardillo, circa
la sua assenza alla cerimonia di
intitolazione della strada della centrale nucleare a Marcantonio Tibaldi. Il primo cittadino di Castelforte ha giustificato la sua assenza
con contemporanei impegni familiari e ha ribadito di aver delegato
il vicesindaco Antimo Casale, che
«sta svolgendo il suo ruolo con
precisione, puntualità e piena dignità. Sui fondi provinciali destinati al monitoraggio ambientale,
Patrizia Gaetano, ha ricordato che
con la spending review per il 2013
l'ammontare e stato ridotto a soli
15mila euro. «Quindi -ha proseguito- se prima le somme disponibili venivano destinate ai Comuni e
utilizzate per nuovi spazi di verde
pubblico, oggi, tale destinazione
sarebbe quasi improponibile per
l'esiguità della somma». Il sindaco
dunque elogia l'assessore provinciale Stefanelli che ha proposto un
monitoraggio ambientale. «Circa
un'ipotetica mia distrazione delle
azioni del consigliere Gianpiero
Forte non sono una mia preoccupazione, ma è la minoranza che è
ossessionata dallo stesso, visto che
non perde occasione per mettere in
risalto i suoi comportamenti».
Ciorra e Cardillo, dal canto loro,
continuano ad affermare che la
maggioranza è implosa e sta conducendo il paese nel baratro. Hanno di nuovo sollevato il problema
dei disservizi postali e delle ausiliarie del traffico che svolgono il
servizio di controllo delle buste
dell'immondizia, per verificare se è
stata ben fatta la differenziata. «In
materia di nucleare -hanno aggiunto i due esponenti di opposizioneil sindaco ha dimostrato di trovarsi
in una situazione di sudditanza
politica nei confronti dei capi del
suo partito e ancora una volta non
da risposte; anzi continua a condividere e sostenere tutto quello che
stanno facendo in Provincia con il
duo Cusani/Forte anche quando va
contro gli interessi dei cittadini».

Nessun commento:

Posta un commento