Follow by Email

giovedì 6 ottobre 2011

COME CAMBIERANNO I CONSIGLI CON LE PROSSIME TORNATE ELETTORALI.

SPIGNO perderà cinque consiglieri comunali e un assessore.
Questo è quanto provocherà la Finanziaria di ferragosto, che ha previsto tagli
agli enti locali, tra i quali quello riguardante la riduzione dei componenti dei consessi civici.

Il Comune di Spigno Saturnia dovrebbe avere il sindaco, sette consiglieri e tre assessori, numero previsto per i Comuni dai tremila ai
cinquemila abitanti. Una forbice entro la quale Spigno (che attualmente vanta poco meno di tremila abitanti) dovrebbe rientrare, visto che il prossimo appuntamento elettorale è previsto nel 2014.

La stessa situazione di Castelforte,
dove si voterà nella prossima primavera. E il ridotto numero di consiglieri, riduce anche il numero dei candidati, che dovranno essere sette per ogni lista. Spigno, rispetto all'attuale situazione, perderà un assessore e cinque consiglieri.
I problemi maggiori, e a Castelforte già si sta notando, sono determinati dai candidati, che sono in numero superiore ai posti disponibili.
In questi Comuni non è possibile nemmeno predisporre liste collegate e
di conseguenza più di qualche aspirante consigliere che r i m a r r e b b e
fuori dalla lista o ne forma un'altra o si «consorzia» con altri.

A Minturno invece, è stata smentita l'indiscrezione secondo la quale i consiglieri passerebbero da venti a dodici. Nel consiglio comunale che verrà eletto in primavera ci saranno sedici consiglieri, il sindaco e quattro assessori.
Quindi Minturno, che vanta poco meno di ventimila abitanti, perde due assessori e quattro consiglieri comunali.

DA LATINA OGGI DEL 6.10.11

Nessun commento:

Posta un commento