Follow by Email

lunedì 17 ottobre 2011

CHIUSURA DELLE TERME: CRISI E ACCUSE AL COMUNE DI CASTELFORTE!

UN altro duro colpo per il turismo termale di Suio.

Ieri, l'amministratore unico dell'albergo termale Ciorra, Mario Ciorra, ha ufficializzato la
chiusura dell'attività alberghiera e di ristorazione per il 2012, «per l'ormai cronica congiuntura economica generale, acuita nel caso da un incredibile e dannoso comportamento posto in essere dal Comune di Castelforte». La nota è stata inviata dallo stesso Ciorra al sindaco,
assessori e consiglieri comunali di Castelforte, ai quali ha rivolto
ironicamente i propri complimenti «per avere contribuito a distruggere
quanto creato dal lavoro di intere generazioni, in passato sostenute
anche dal Comune, fino a quando cioè questo era povero esisteva una ben diversa mentalità. La società - ha continuato l'amministratore unico rivolgendosi agli amministratori - si vede costretta alla chiusura
anche perché non riesce più a far fronte ai continui e consistenti disavanzi di gestione (affrontati finora solo con anticipazioni da parte dei
soci), a chiudere l’attività di albergo e ristorante
per il prossimo anno. Qualcuno ne dovrebbe rispondere, soprattutto moralmente, alla cittadinanza.
Stando così le cose, a decorrere dal prossimo anno, chiedo che nei confronti dell'albergo termale Ciorra vogliate escludere dalla Tarsu la parte riguardante l’albergo ed il ristorante e rideterminare l’Ici, almeno fino a quando le anzidette attività rimarranno chiuse, nell’illusoria speranza che qualcosa un domani possa cambiare. Dovrebbe creare, in
ogni caso, un certo disagio (ammesso che qualcuno riesca a rendersene
conto) il continuare a strombazzare le ipocrite intenzioni di valorizzazione delle Terme. Tutti i partiti e i loro rappresentanti, nessuno escluso, dovrebbero sentire almeno il dovere di chiedere scusa ai
veri pionieri di Suio».
G.C.

DA LATINA OGGI DEL 17.10.11

Nessun commento:

Posta un commento