Follow by Email

sabato 30 marzo 2013

PRESA DAI CARABINIERI LA BANDA DELL'AUTOLAVAGGIO: ERANO TRE INCENSURATI DI SANTI COSMA E DAMIANO







AVEVANO preso di mira l'autolavaggio «Il rapido», di proprietà di C.L., 41enne di Minturno, dal quale avevano portato via, in due
diverse circostanze materiale vario per un
valore complessivo che si aggirava intorno ai
ventimila euro.
Tre insospettabili giovani, incensurati di
Santi Cosma e
Damiano, sono
stati denunciati
dai carabinieri,
in quanto ritenuti i responsabili dei due raid
notturni, compiuti nel giro di
quattro mesi. Si
tratta di F.M. e
D.D., entrambi
ventenni e di
S.V., di 16 anni, i quali sono
accusati di furto aggravato in
concorso. L'operazione è stata
condotta dai carabinieri della
stazione di Santi Cosma e Damiano, che hanno rinvenuto
nelle abitazioni dei tre giovani
quasi tutta la refurtiva asportata. I colpi ai danni dell'autolavaggio, che si trova in zona San
Marco di Minturno, lungo via
per Castelforte, erano stati messi a segno nell'ottobre scorso e
un mese fa circa. I due furti
furono denunciati dal proprietario dell'area di lavaggio ai
carabinieri della stazione di
Minturno, i quali avviarono le
indagini, poi continuate dai colleghi di Santi Cosma e Damiano, una volta accertato che gli
autori erano abitanti nel Comune dei santi medici. Il blitz dei
militari ha riportato al ritrovamento di cinque
ta gli aerb a,
quattro motoseghe, due caricabatterie professionali, una saldatrice, dieci
trapani elettrici,
due pistole per
verniciature e
altro materiale.
Il proprietario
de ll 'a ut ol avaggio ha riconosciuto il materiale, che gli è
stato riconsegnato dai militari dell'Arma.
Indagini sono in
corso dai militari coordinati
dal maggiore
Pasquale Saccone, per verificare se siano
stati effettuati altri furti simili in
zona.

Nessun commento:

Posta un commento