Follow by Email

lunedì 18 marzo 2013

CROLLO A VENTOSA: A FRONTE DELL'INERZIA DELLE AUTORITA' PREPOSTE, MONTANO LE PROTESTE DEI CITTADINI!






«SE non interverrà la prefettura saremo costretti a mettere in atto un gesto
eclatante». Pasquale Casale, proprietario della casa di Ventosa
situata accanto a quella caduta, non intende più aspettare
rassicurazioni e chiacchiere di
vario genere, soprattutto per
garantire sicurezza a lui e ai
suoi familiari. «Basta -ha detto il signor Casale - siamo
stanchi di quanto sta accadendo e tra poco sembra che il
pericolo che incombe sulle
nostre teste sia colpa nostra. Il
crollo di una parte di un edificio avvenuto l'altro giorno
non sembra sia interessato più
di tanto, a parte un intervento
per la rimozione dei calcinacci caduti, necessario per permettere alle macchine dei
miei familiari di poter circolare, visto che la strada era
bloccata. Ma non era questo
quanto bisognava fare per
mettere in sicurezza la zona.
Ieri mattina ho inviato un
messaggio urgente in prefettura, chiedendo un intervento
urgente e un sopralluogo per
far notare de visu in che situazioni viviamo. Mi attendo delle risposte, visto che dal Comune non
arriva nulla se non delle rassicurazioni generiche. Qui è in pericolo l'incolumità della nostra famiglia, perchè
c'è il rischio di ulteriori
crolli». Una dettagliata documentazione è stata raccolta dalla famiglia Casale,
a cominciare dal 2000,
quando dallo stesso edificio volarono delle tegole.
«Qui - ha continuato Samuela Casale, figlia di Pasquale - non si rendono
conto che continua a cadere
del materiale. mentre dal
Comune di Santi Cosma e
Damiano, da cui dipende la
frazione di Ventosa, ci dicono che daranno una scadenza al titolare dell'immobile. Ma se non sono state
nemmeno piazzate delle
transenne e il pericolo è
notevole, anche per i passanti. Noi stiamo vivendo
con la paura che ci possano
essere altri crolli e se non
saranno adottati provvedimenti entro lunedì, ci regoleremo di conseguenza».
Una vicenda che la famiglia Casale non sembra più
disposta a subire.
DA LATINA OGGI DEL 18.3.13

1 commento:

  1. Io abito nel centro di Santi Cosma e vivo una situazione simile..
    Fronte casa mia c'è un rudere pericolante con delle crepe molto profonde.E' stato segnalato ai vigili e sono 2 anni che aspettiamo..si aspettiamo un crollo da un momento all'altro con la speranza che di fianco(dove c'è il mio cortile)non ci sia nessuno quando crollerà!!
    Vogliamo metterci al servizio dei cittadini una buona volta o vogliamo solo appoggiarci con il sedere su una sedia ed aspettare lo stipendio??!!

    RispondiElimina