Follow by Email

domenica 24 marzo 2013

OPERAZIONE CARONTE: SCARCERATO FABIO BUONAMANO!






FABIO Buonamano 24enne
finito in carcere nell’ambito
dell’operazione dei carabinieri
antidroga denominata «Caronte» è stato scarcerato. Questga
la decisione del
giudice del Tribunale del Riesame di Roma
in seguito
all’appello presentato dal difensore, l’a vvocato Pasquale Cardillo
Cupo, avverso
l’ordinanza di
c a r c e ra z i o n e
firmata dal gip
di Latina, Costantino De
Robbio, su richiesta del sostituto procuratore Marco
G i a n c r i s t o fa r o .
A dare il via
all’ope razione
Caronte furono
le denunce di
alcuni insegnanti di diversi istituti scolastici di Formia. I
professori avevano notato degli atteggiamenti «strani» da
aprte degli allievi ed avevano
chiesto quindi l’intervento delle forze dell’ordine. Decisiva
nelle indagini, partite nel marzo del 2010, è stata la collaborazione di uno degli studenti. Il
giovane consumatore raccontò
di aver subito minacce di morte continue da parte di uno
degli arrestati. L’inchiesta vede indagate, oltre i cinque arrestati, altre venti persone. A
dare forte impulso inoltre, l’ar -
resto, sempre nel 2010, del
meccanico navale Massimo
Cannavacciuolo, sorpreso ad
attraccare sul Garigliano a bordo di un gozzo con un chilo di
hascisc proveniente da Mondragone dove gli era stato consegnato da un altro arrestato: il
41enne Gildo Russo.
Da ieri dunque Buonamano è
tornato libero e attende gli sviluppi giudiziari. L’inchiesta è
stata dichiarata chiusa dal pm e
nei prossimi giorni sarà fissata
l’udienza preliminare per il
rinvio a giudizio.
A finire in manette nell’am -
bito della stessa operazione:
Carlo De Rosa, 42enne di Sant'Agata dei Goti (Benevento)
ma residente in corso Vittorio
Emanuele a Minturno, Roberto Laudo, 37enne di Ariano
Irpino.
DA LATINA OGGI DEL 24.3.13

Nessun commento:

Posta un commento